Street food

Il futuro del food delivery e i prodotti monouso più venduti di RGmania

Condividi

Il cambiamento di abitudini durante il lockdown

Non solo la sempre maggiore importanza degli e-commerce; i servizi di take away, ma anche e soprattutto delivery, hanno cambiato le abitudini dei consumatori durante il lockdown in seguito alla pandemia di covid-19. Il 2020 ha stravolto il modo in cui gli italiani acquistano prodotti e usufruiscono dei servizi: il numero di aziende che offrono cibo a domicilio è ad esempio aumentato del 140% e la maggior parte di queste ha esse di continuare a farlo anche dopo il lockdown. Si tratta di una pratica non nuova, ma a cui il 2020 ha dato un impulso decisivo a causa del cambio di abitudini dovuto all’epidemia, in cui andare a cena fuori non era percorribile e quindi bar e ristoranti, continuando col nostro esempio, hanno dovuto adeguarsi alle necessità del momento.

L'espansione del food delivery

A facilitare l’espansione del delivery è intervenuta anche l’innovazione tecnologica - i clienti possono ordinare o prenotare qualsiasi prodotto o servizio direttamente dal proprio smartphone in pochi passaggi; le persone, non solo i millennials, sono d’altronde sempre più abituate ad interfacciarsi con app e piattaforme digitali. Se il food delivery aveva già fondamenta solide, il 2020 è stato un’opportunità per quelle realtà che non si erano ancora interrogate sui vantaggi delle consegne a domicilio e per la crescita di chi li aveva intuiti da tempo.

Il futuro del cibo a domicilio

Restando nell'ambito del food and beverage, e ovviamente tralasciando le grande piattaforme, non per tutte le realtà è stato ovviamente così; alcuni non hanno avuto la possibilità di farlo, altri non avevano abbastanza marginalità, ad altri ancora era una soluzione che non convinceva. Con l’arrivo dell’estate, la voglia di stare all’aria aperta, la progressiva fine delle limitazioni, e la conseguente ritrovata socialità, il delivery sta per forza di cose un po’ scemando; siamo però convinti che, sperando che l’autunno porti davvero con sè l’immunità di gregge, il cibo a domicilio non sia qualcosa di destinato a scemare, un po’ per la stagione più fredda, un po’ per comodità e un po’ magari per abitudine.

I 5 top seller di RGmania

A tal proposito, RGLife ha selezionato per voi i top 5 prodotti più venduti nel periodo compreso dal primo marzo 2020 al 31 maggio 2021 della categoria Take Away e Monouso di RGmania: al primo posto troviamo la scatola per alimenti in cartone marrone con coperchio a finestra da 13,5x13,5x5 cm, ideale per contenere insalate, patatine, tramezzini e tante altre squisitezze. In seconda e in terza posizione ecco due contenitori, entrambi con coperchio e in polpa di cellulosa, rispettivamente 15x15x8 cm e 22,5x20,1 cm, perfetti per hamburger e non solo. Se cercate dove mettere i condimenti per insaporire le pietanze, al quarto posto c’è la coppetta salsa in pet trasparente da 6 cl. In quinta posizione tra i prodotti take away ed usa e getta più venduti del nostro sito, un bicchierino da 2 cl minimal ma di qualità, il Jamaica chupito shot in polistirene trasparente: per feste responsabili - e distanziate, finchè la situazione sanitaria non sarà definitivamente sotto controllo - a domicilio o meno.