In cucina

Affettatartufi, la guida all'acquisto nella selezione di RGmania

Condividi

Autunno, stagione di tartufi

Autunno, stagione di funghi… stagione di tartufi! Che siate appassionati raccoglitori, o ‘semplici’ mangiatori, di tartufo, probabilmente saprete che questo fungo pregiato va tagliato usando un apposito strumento: l’affettatartufo, o affetta tartufo. Gli affettatartufi, o affetta tartufi, più all’avanguardia sono in acciaio inox inossidabile, materiale che non ossida, può essere sterilizzato, consente una pulizia accurata ed è quasi sempre dotato di una rondella che permette di decidere lo spessore di taglio. Esistono infiniti dibattiti sulla lama liscia e la lama seghettata, spesso senza ragione d’essere: la lama liscia consente infatti di tagliare in modo leggermente più sottile, mentre la lama seghettata è più facile da utilizzare per i tartufi più duri. 

L'importanza dell'affettatartufi 

All’affettatartufo è spesso accompagnato il coltello nel caso di tartufo di grande pezzatura, anche se ne è consigliabile l’impiego anche sui tartufi piccoli, dato che tagliandoli a metà si riesce ad avere una superficie più semplice su cui lavorare. Oltre al coltello, che può dare una mano a rendere più maneggiabile il tartufo, talvolta si può usare anche la grattugia a maglie molto fini. Il tartufo va comunque grattato o affettato direttamente nel piatto, dato che grattandolo in un contenitore e poi spargendolo sui piatti perde, soprattutto nel caso del tartufo bianco pregiato. Per questo gli affettatartufi sono tanto importanti e per questo RGLife ha selezionato per voi le migliori proposte di RGmania

Affettatartufi XFETTA Sanelli Ambrogio

A partire da XFETTA, l’affettatartufi di Sanelli Ambrogio ideato dallo chef stellato Davide Oldani. Si tratta di un attrezzo efficace e innovativo, studiato per valorizzare l’eccellenza del tartufo e potenziarne il gusto con la precisione di un gesto, ovvero fette di tartufo tutte dello stesso spessore. Secondo Oldani, infatti, la precisione è una delle qualità che contribuiscono a realizzati piatti il più possibile ripetibili, tenendo conto delle variabili climatiche e stagionali e sfruttando il connubio tra tradizione, qualità artigianale e innovazione tecnologica. L’eccezionale design dell’affettatartufi XFETTA, grazie alla speciale affilatura e al manico asimmetrico, rende quindi possibile un taglio netto, immediato e sempre alla stessa altezza.  

Tagliatartufi gigante a lama liscia Sanelli Ambrogio

Un’alternativa per chi punta all’eccellenza in formato… maxi è il tagliatartufi gigante a lama liscia, ancora firmato Sanelli Ambrogio, sempre in acciaio inox ma con esclusivo manico in legno di palissandro. Adatto da tenere tra gli oggetti da lavoro quanto da presentare al tavolo, questo taglia tartufi è fornito di due regolatori di qualità, per un taglio preciso e di spessore variabile. Il suo stile lo rende ideale in ogni ambiente, dai casalinghi ai professionali, dai rustici ai raffinati, per affettare e presentare al meglio tartufi freschi e profumati.

Tagliatartufi a lama ondulata Sanelli Ambrogio

Un gradino sotto, a livello di prezzo e qualità, troviamo il tagliatartufo Sanelli Ambrogio a lama ondulata, in acciaio inox e dalla base a tagliere in legno d’ulivo naturale. Quest’ultimo permette di mantenere la presa salda e il servizio del tartufo ancora più ricercato e di classe; il taglia tartufo Sanelli è inoltre dotato di una lametta affilata a rasoio che può essere regolata in spessore grazie ad una semplice rotellina. Si tratta del prodotto perfetto per servire in modo impeccabile e col giusto rapporto qualità/prezzo il re del tagliolino e dell’uovo in camicia. 

Affettatartufi a lama ondulata Sanelli Ambrogio 

Lo strumento più economico tra quelli che vi proponiamo è sempre targato Ambrogio Sanelli, in acciaio inox, con lama ondulata e pratico regolatore per il taglio. Dotato di foro per appenderlo, la cura nell’affilatura delle lame e un sistema di regolazione robusto e preciso fa in modo che si ottengano fette sempre uguali, senza sprecare tartufo; ma anche altri funghi, verdure, cioccolato e parmigiano - è l’unico prodotto di questa tipologia che ci sentiamo di consigliare anche per altre tipologie di cibi che non siano tartufi