News

Dario Comini, tutti i libri del maestro del Nottingham di Milano

Condividi

Dario Comini e il Nottingham Forest di Milano

Dario Comini non ha certo bisogno di presentazioni. Classe 1962 e bartender da tre generazioni, alla guida del cocktail bar Nottingham Forest di Milano dal 1981; tra i più creativi e appassionati mixologist italiani, pluripremiato e consulente delle maggiori case liquoristiche, i suoi drink sempre all’avanguardia - presentati nel bicchiere Archimede o nelle sue creazioni Il Coso e Il Cosino - sono serviti nei migliori bar del mondo, come tra i migliori ‘molecular bar’ del mondo è il suo Nottingham. Il barman milanese è anche uno scrittore prolifico e appassionato, le cui opere sono tutte disponibili su RGmania

'Mixology Reloaded'

A partire dall’uscita del 2021, che si propone (anche da titolo) come una guida definitiva al mondo dei cocktail. In ‘Mixology Reloaded’ si trova infatti una visione a tutto tondo sui drink, in cui hanno spazio non solo le ultime novità ma anche i grandi classici, oltre alle tecniche e le tecnologie che possono aiutare a creare bevande innovative. Il risultato è un volume pensato sia per gli appassionati che per gli addetti ai lavori, firmato da un grandissimo esperto del settore ed impreziosito da un’edizione curatissima sia nel layout che nei materiali.

‘I cocktail del Nottingham Forest’

Andando a ritroso troviamo un libro la cui prima edizione è del 2013, ‘I cocktail del Nottingham Forest’, creazioni dal gusto sorprendente e l’aspetto magico, un viaggio multisensoriale alla scoperta di sapori e consistenze, destinato ad affascinare sia gli amatori che i professionisti. Pioniere delle tecniche di mixologia molecolare, il maestro offre qui una selezione di 50 tra le sue ricette più insolite, una su tutte l’igiene orale, erogata da un portasapone e accompagnata da una salsa in un tubetto da dentifricio. Per ogni drink sono descritte le fasi di esecuzione e le modalità di degustazione, con l’indicazione dei bicchieri più adatti. 

‘Mix & Drink’

Mix & Drink’ del 2010 è invece l’invito a visitare il laboratorio, in altre parole il bancone del bar, di Dario Comini. Oltre ad essere uno dei più quotati bartender del mondo, Comini è un profondo conoscitore delle leggi fisiche e chimiche, per cui i suoi cocktail sono diventati dei veri e propri cult. In questo prezioso invito a bottega, sono incluse una serie di lezioni su come la cucina molecolare abbia rinnovato e arricchito l’arte della miscelazione tradizionale grazie a ingredienti e procedimenti nuovi. La visita al laboratorio del grande mixologist può quindi trasformarsi in apprendistato, oppure fermarsi allo sfogliare queste pagine e godersi l’evoluzione di un piccolo grande universo. 

‘Barchef & Molecular Mixologist’

Nell’opera prima risalente al 2007, ‘Barchef & Molecular Mixologist’, il grande barman si rivolge a chi desidera approfondire tecniche di base già acquisite, proponendo un vasto spettro di drink di ultima generazione e dimostrando con gli esempi che non esista sostanza commestibile che non ne stimoli la creatività. Grande studioso della storia del suo mestiere, Dario Comini offre in queste pagine i frutti delle sue ricerche sui cocktail classici, ma anche un interessantissimo excursus sugli effetti dell’assenzio sul corpo umano. 

‘Liquid Intelligence', la prefazione di Comini

Dario Comini ha firmato anche la prefazione italiana della Bibbia del settore, ‘Liquid Intelligence: arte e scienza del cocktail perfetto’, un manuale completo ed esaustivo per chi vuole conoscere e approfondire il proprio lavoro. Dave Arnold, un bartender che opera da scienziato, passa al microscopio il mondo della miscelazione attraverso un approccio scientifico e allo stesso tempo rivoluzionario. L’autore ne analizza e scompone le tecniche più moderne; chi meglio di Dario Comini può introdurci a questo entusiasmante viaggio?