Sul Bancone

Vetri soffiati made in Italy

Condividi

Se pensassimo a quali forme d'arte italiane sono sopravvissute nel corso dei secoli, e rivivono ancora oggi, a cosa penseremmo? Di certo ai mastri vetrai che soffiano il vetro nella splendida Venezia. Invidia mondiale, orgoglio nazionale.

Vediamo alcune di queste opere in serie numerata, lavorazioni esclusive fatte a mano.

Prima di tutto, ispirato al Coso di Dario Comini, c'è il bicchiere con due imboccature che ha le caratteristiche olfattive di quello originale e grazie alla trasparenza del vetro soffiato conferisce al contenuto la giusta attenzione.

Abbiamo poi il calice Matrioska, dal design estremamente contemporaneo, che unisce la bellezza e la leggerezza del vetro soffiato alla modernità del design.

Passiamo ora ai calici dal retrogusto barocco che si rendono ideali i cocktail: colpite prima gli occhi con la raffinatezza delle loro linee e poi il gusto col sapore della vostra creazione.

Infine abbiamo il piatto Cipolla, ideale per piccoli e prelibati assaggi ma anche per delicati dessert.  Non classico, non convenzionale, ma originale e pieno di personalità.

La caratteristica numero uno di queste meraviglie è la loro unicità, le piccole imperfezioni che ci ricordano il loro essere state create una per una, con una cura tutta particolare, che solo la passione degli artigiani italiani può aver tramandato per tanti secoli.