News

Summer Drink&Eat Festival, il nono compleanno

Condividi

Se 3 è il numero perfetto, immaginate cosa possa essere 3 volte 3. Vi diciamo solo che il nostro Summer Drink&Eat Festival numero 9 è stato una vera BOMBA!

L’evento si è tenuto lunedì 13 giugno presso il Palazzo del Ghiaccio di Milano, in concomitanza con BarItalia Hub, evento sponsorizzato da Bargiornale, e ha visto protagonisti 12 locali provenienti da tutta Italia. Avevamo chiesto ai loro rappresentanti di portarci un assaggio di quello che è il loro cocktail bar, di come lavorano e di quello che sanno fare. Ecco, hanno fatto molto di più.

Sono arrivati a Milano DA TUTTA ITALIA, spinti dalla passione di dimostrare ciò che sanno fare e hanno portato molto di più di ciò che gli era stato chiesto: carattere, divertimento, passione e ospitalità, parola d’ordine della giornata.

La loro straordinaria capacità di comunicazione ha stupito e soprattutto messo in difficoltà i giudici e ha fatto in modo che gli spettatori fossero sempre coinvolti nelle singole performance. Già, perché tra un drink e l’altro c’è chi si è fatto accompagnare dai suonatori, chi ha travestito la giuria, chi ha parlato del proprio locale come di una tradizione di famiglia, chi ci ha imposto le regole del proprio lbar e quindi di casa sua, e chi ha allestito il bancone riproducendolo fedelmente. Ma il filo conduttore di ogni esibizione è stato l’entusiasmo profuso da parte di tutti.

Insomma, la giornata è stata un vero successo per l’impegno collettivo, per questo ci sentiamo di partire con i ringraziamenti.

Grazie a Giangiacomo Secchi che ha magistralmente condotto la giornata da professionista quale è.

Grazie ai giudici, che con pazienza e attenzione hanno valutato ogni locale. Grazie quindi a Simone Pastu, Claudio Burdi, Allan Bay, Danilo Bellucci e in particolare a Dario Comini, che si è espresso nella spiegazione sull’uso dei syphon generalmente impiegati nella caffetteria ma che al suo Nottingham Forest sfrutta per l’estrazione al contrario, ovvero la realizzazione del vermouth e dei drink, e a Francesco Pirineo, impeccabile oratore delle peculiarità di Tito’s vodka per Compagnia dei Caraibi.

Un sentito grazie quindi a tutti gli sponsor: Compagnia dei Caraibi in primis che ha creduto in questa singolare edizione dell’evento, accompagnando RG nel percorso di promozione e supportandone il valore. Grazie poi a chi ci segue da tanti anni, ovvero Ceado, Luigi Bormioli, Trabo coi marchi Kisag, Arcos e iSi, infine Ballarini professionale e Musetti.

Un ringraziamento particolare a Martina Lupi di Musetti che ha dipinto un quadro con il caffè espresso durante l’intero pomeriggio.

Ricordiamo quindi i premi speciali e i loro vincitori.

Primo premio, ovvero un viaggio offerto da Compagnia dei Caraibi presso una delle case di produzione di un brand selezionato più un sifone iSi da un litro, al My Lounge.

Premo speciale Musetti, ovvero 3 taniche di miscela selezionata di caffè, alla Drogheria, al Surfer’s Den e allo Small Batch.

Premio food pairing sponsorizzato da Ballarini consistente in una targa di riconoscimento e un set di padelle professionali, al To New York.

Premio innovazione iSi composto da un set per sifone completo di kit Rapid Infusion, all’A’Barraca.

Infine il premio RG per l’originalità (o come diciamo noi, divertimento), al Niji che si è portato a casa un maxi parisienne in silver.

Ringraziamo poi tutti i partecipanti: l’American Bar Biffi di Cagliari, La Drogheria di Licata, l’Archivio Storico di Napoli, il Niji Caffè di Roma, l’A’Barraca di Bisceglie, l’Inside di Torino, il My Lounge di Cesano Brianza, il Surfer’s Den di Milano, lo Small Batch di Abano Terme, il To New York di Rovereto, il Bootleg di Roma e il Kiosko Stiss dal lago di Viverone.

Un ultimo grazie a Drinkable, in particolare nelle figure di Alessandro e Francesco, in quanto professionisti impareggiabili, ma prima di tutto amici sinceri e pazienti.

RG vi vuole bene e per questo vi dà appuntamento al prossimo anno, quando raggiungeremo la doppia cifra.