Big Green Egg: tutti i metodi di cottura

Lento… è rock!

La cottura lenta è di moda; grandi porzioni cotte lentamente, sul Big Green Egg – innovativo sistema di riscaldamento in grado di sprigionare gli aromi del cibo cucinato, stufato, grigliato, arrostito, affumicato – diventano infatti più succose e saporite.

Grazie all’apposito termometro, e una preparazione alla portata di tutti, si garantisce l’adeguato tempo di cottura; è quindi possibile impiegare questo ‘grande uovo verde’ per diversi metodi di cottura lenta.

Gli esempi comprendono tanto la carne – dal pollo intero allo stufato cotto, magari in una pentola di ghisa – quanto il pesce. Quest’ultimo, in particolare crostacei, filetti e molluschi, grazie al convEGGtor in ceramica, richiede in genere meno tempo per cuocere, ma il risultato è lo stesso; le proteine coagulano più lentamente, in modo da ottenere pezzi di carne o pesce morbidi e non secchi o bruciati.

TUTTE LE TECNICHE DI COTTURA

Il Big Green Egg è comunque noto per lo straordinario gusto che riesce a dare a una serie di piatti e ingredienti.

Doti come qualità, stabilità e versatilità permettono infatti la preparazione di un’infinità di pietanze, dal pane fresco ai piatti unici, alle cotture alla brace, Lo scopo è sempre quello di esaltare le essenze più raffinate degli alimenti naturali. Le qualità principali di questo magico barbecue – nato in Asia Orientale oltre 3mila anni fa ma la cui tecnologia ceramica è targata NASA (!) – sono il suo essere salubre e sostenibile.

Da strumento all’aperto che gestisce temperature comprese tra i 70°C e i 350°C, è possibile applicarvi tutte le tecniche di cottura e può essere usato tantissime volte senza alcuna perdita di qualità.

Per quanto riguarda l’utilizzo come griglia, la parte esterna degli ingredienti risulterà squisitamente croccante e quella interna sorprendentemente tenera.

Nella preparazione di piatti classici della tradizione del BBQ, avvenendo la cottura a coperchio chiuso, il tutto rimane più succoso e il grasso che eventualmente cola non può prendere fuoco; ecco così ridursi il rischio di fiammate e bruciature durante la preparazione. Se affumicando sia il gusto delicato che l’odore caratteristico saranno una piacevole sorpresa, con il supporto di due accessori – il convEGGtor e il Flat Baking Stone –  trasformerete facilmente il Big Green Egg in un forno a legna. La facilità con cui potrete cuocere pane e pizza sul braciere renderà ancora più piacevole cucinare all’aperto, sorprendendo amici e ospiti. La frittura e la cottura a vapore completano la nostra carrellata dedicata a questo uovo verde grande… e dalle potenzialità pressoché infinite!

Se volete saperne di più sul modello Barbecue Minimax Big Green Egg Cm 33×50, consultate la scheda tecnica.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *